A Fukushima non c’è più spazio per l’acqua radioattiva

Dall’onda dello tsunami, tonnellate di acqua si riversarono nella centrale contaminandosi e mescolandosi all’acqua radioattiva usata per raffreddare la centrale. Con un copioso disboscamento, si fece spazio per la costruzione di oltre 1000 serbatoi che potessero contenere la grande quantità di acqua contaminata. Ma ora questo spazio si sta esaurendo Nel 2011 la centrale nucleare di Fukushima fu colpita da un forte …

L’Artico minacciato da una centrale nucleare galleggiante

Gli scettici la chiamano “Chernobyl galleggiante”, una centrale nucleare galleggiante per dare energia elettrica alle piattaforme petrolifere. Una grande minaccia per l’intero ecosistema artico. Non bastava l’incidente nucleare avvenuto la settimana scorsa in una base militare russa, a minacciare l’Artico serviva anche una centrale nucleare galleggiante. Si chiama Akademik Lomonosov, è un impianto nucleare galleggiante realizzato dai russi. La centrale è composta da 2 reattori …

Incidente di Njonoska: il più grave in Russia dopo Chernobyl. L’esplosione rilevata dalle stazioni di monitoraggio della Norvegia.

PREMESSA: – Il titolo non è assolutamente sensazionalistico o irragionevolemnte allarmistico: “Incidente di Njonoska: il più grave in Russia dopo Chernobyl. L’esplosione rilevata dalle stazioni di monitoraggio della Norvegia”. Il titolo si riferisce all’esplosione, come viene subito esplicitato dal riferimento alle stazioni di monitoraggio in Norvegia. L’esplosione non va confusa con il rilascio di radionuclidi: infatti l’esplosione atomica (la seconda, …