MONDO IN CAMMINO - AREA NEWS
21 Ott 14, 01:29:07 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: 03/05/09 Regno Unito: Vicino a Sellafield il nucleare sfratta l'eolico  (Letto 1106 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Administrator
Administrator
Hero Member
*****
Messaggi: 1.439


groups/mondoincammino progettohumus
Mostra profilo WWW E-mail
« inserito:: 03 Mag 09, 18:33:38 »

Regno Unito: Una centrale eolica potrebbe essere abbattuta per far posto ad un sito nucleare
Traduzione di Progetto Humus da http://www.independent.co.uk

Un villaggio della Cumbria si trova al centro del dibattito sul futuro della politica energetica della Gran Bretagna.

La Baywind Energy, che gestisce il parco eolico, sembra essere rassegnata al suo destino.
Una centrale pioniera dell’eolico in Gran Bretagna è minacciata di demolizione per far posto al piano del governo di costruire una nuova generazione di centrali nucleari.

Le turbine a vento della centrale di Haverigg, la seconda per usi commerciali ad essere costruita nel paese, hanno girato per 17 anni, tra le colline del Lake Districts e le acque della foce del Duddon sulla costa della Cumbria. Ma può anche capitare che queste si trovino in uno degli 11 siti potenziali per i nuovi reattori atomici annunciato dai ministri 10 giorni fa.

E qui, non lontano da Sellafield – su ciò che il Consiglio della Contea di Cumbria ama definire “La costa energetica della Gran Bretagna” – l’atomo avrà la precedenza su Zefiro.

Sei delle otto turbine di Haverigg, attualmente rientrano nel piano territoriale della centrale nucleare di Kirksanton, dove RWE vuole costruire fino a tre reattori. Il gigante tedesco dell’energia conferma che le strutture dovranno essere smantellate per lasciare il posto agli impianti atomici.
Tutto ciò delizia i pro-nuclearisti anti-eolico, appoggiati dalle priorità della politica energetica del governo che si concentra sul nucleare e paralizza le energie rinnovabili. “E incredibile che, in un momento in cui l’eolico non è mai stato così di vitale importanza per il Regno Unito, una centrale così ben funzionante debba essere sacrificata sull’altare del nucleare”; dice Martin Forwood del Gruppo della Cumbria “Contro un ambiente radioattivo”.
Ma RWE ribatte: “Il parco eolico attualmente produce 3.5 megawatt di energia, mentre una centrale nucleare potrebbe produrne 3600, abbastanza per alimentare 5 milioni di case. Quindi, da un punto di vista ambientale, lo smantellamento delle turbine non è una cosa cattiva”.

I villaggi locali sono preoccupati per la “prospettiva nucleare” del loro territorio e appaiono a favore del parco eolico.
Gli abitanti del piccolo villaggio di Kirksanton, a solo 150 yards  dal confine con la futura centrale, hanno costituito un gruppo d’azione che sostiene il punto di vista della maggioranza dei residenti: “Un impianto nucleare è completamente inadatto ad essere costruito vicino ai centri abitati. Siamo preoccupati per i rischi per la salute e la distruzione del fiorente settore turistico”; dice Michael Wills, il portavoce del gruppo.

Tim Kendall, che rappresenta un altro gruppo di azione nel vicino Whicham, ha aggiunto: “Il parco eolico è stato qui a lungo. Non è gradevole dal punto di vista paesaggistico, ma siamo felici di vivere con le energie rinnovabili.  La centrale nucleare causerà  un danno ambientale e territoriale maggiore e modificherà completamente il paesaggio a lei circostante”.

Baywind Energy, che gestisce il parco eolico, sembra essere rassegnata al suo destino. "Non vogliamo che le turbine vengano smantellate, ma non siamo sicuri non vi sia la possibilità di rifiutare", ha detto un portavoce.

Il Consiglio della Cumbria consulterà i residenti prima di decidere l’appoggio del progetto.

>>>GUARDA ANCHE: SELLAFIELD, IL LUOGO PIU’ PERICOLOSO D’EUROPA
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2008, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!