Autore Topic: 19/08/08 Chernobyl: Terminata la riparazione del vecchio sarcofago  (Letto 5826 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Administrator

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.556
    • Mostra profilo
    • MONDO in CAMMINO
    • E-mail
Riparato il sarcofago di Chernobyl
Traduzione di Progetto Humus da http://www.world-nuclear-news.org/

Le riparazioni al tetto del sarcofago di Chernobyl sono state completate un mese prima del tempo previsto. Lo ha annunciato la società russa AtomStroyExport.

La compagnia è a capo del consorzio “per la stabilizzazione”, istituito nel 2006 per svolgere i lavori finalizzati a garantire la sicurezza della struttura che ospita i resti del reattore n.4 di Chernobyl.
Fanno parte del consorzio le ucraine Yutem Engineering, Atomenergostroyproekt che gestisce la centrale nucleare di Rovno.
 
La struttura (il sarcofago ndr) venne costruita nelle settimane seguenti il catastrofico incidente al reattore n.4 e si è dimostrata inadeguata a contenerne le conseguenze nel corso dei successivi 22 anni . Presenta, infatti, numerose corrosioni, anomale voragini e veri e propri buchi.

Il Consorzio ha posato una nuova superficie protettiva sulle aree danneggiate dell’attuale tetto di 420metri quadrati ed installato un dispositivo che permette di prosciugare l’acqua presente sul versante nord del sarcofago.
Le attività si sono svolte a 60 metri di altezza, in condizioni difficili di elevata radioattività. Una gru è stata utilizzata per sollevare i materiali a livello del tetto, ma i lavoratori hanno dovuto procedere all’installazione dei componenti nei punti stabiliti.

Le attività di riparazione del tetto fanno parte di un più ampio progetto che ha visto anche la costruzione di un muro-ponteggio che sostiene l’80% del peso dell’attuale protezione.
La stabilizzazione, nel suo complesso, è l’anticipo della realizzazione del nuovo sarcofago, un enorme arco sopra il reattore distrutto che metterà in sicurezza la centrale per almeno 100 anni.

Più lontano dal luogo verranno installate attrezzature per lo smantellamento e lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi e dei rottami del reattore.
 
I fondi per tutte queste attività sono gestiti dalla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo e da donazioni internazionali.

Atomstroyexport completa la riparazione del sarcofago di Chernobyl
Traduzione di Progetto Humus da http://en.rian.ru

La società di costruzione nucleare russa Atomstroyexport ha comunicato di aver completato, un mese prima del previsto, i lavori di riparazione del vecchio sarcofago d’acciaio e calcestruzzo sopra il reattore di Chernobyl.
“Nonostante le difficili condizioni di radioattività, il lavoro è stato eseguito con standard elevati ed un alto livello di sicurezza per il personale”, ha dichiarato Atomstroyexport.
I lavori di riparazione hanno coinvolto un’area di circa 420 metri quadrati sopra la parte centrale della protezione.

La società russa è a capo del consorzio per la stabilizzazione del sarcofago, che comprende anche aziende ucraine che hanno svolto lavori di rafforzamento della struttura “malconcia”  .

Il progetto per la costruzione di un nuovo sarcofago protettivo, sopra il reattore distrutto, sarà gestito dalla Banca Europea per la Ricostruzione (BERS) e verrà realizzato all'interno del progetto del Chernobyl Shelter Fund e, una volta ultimato, avrà un costo  di circa 1,2 miliardi di dollari. La BERS si è impegnata per 507 milioni di dollari per queso notevole progetto di costruzione.

Il progetto del nuovo sarcofago di Chernobyl
« Ultima modifica: 20 Ago 08, 14:18:55 pm da Administrator »