Autore Topic: 02/11/11 Giappone: Pił di 30 anni per smantellare i reattori di Fukushima  (Letto 2147 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Administrator

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.456
    • Mostra profilo
    • MONDO in CAMMINO
    • E-mail
Il governo prevede pił di 30 anni per smantellare i reattori nucleari di Fukushima
Traduzione di ProgettoHumus da http://mdn.mainichi.jp


 
Secondo un progetto della Commissine per la Sicurezza Nucleare, il Giappone prevede un periodo superiore ai 30 anni per smantellare completamente i reattori della centrale nucleare di Fukushima.

E’ la prima volta che un corpo governativo dichiari ufficialmente i tempi di disattivazione dei reattori nucleari 1 e 4 che sono stati distrutti. Le attivitą di rimozione del combustibile nucleare dalle piscine, inizierą dopo il 2015, mentre quelle per rimuovere quello fuso dai reattori inizieranno dopo il 2022.

Nella centrale di Fukushima si trovano un totale di 1.496 barre di combustibile nucleare nei reattori numeri 1 e 3, mentre ce ne sono 3.108 nelle piscine del combustibile nucleare esaurito dei reattori n.1 e 4. Per poter smantellare i reattori, quelle barre di combustibile devono essere recuperate, raffreddate e conservate in condizioni stabili per molto tempo.

Secondo il piano, il lavoro di disattivazione dei reattori dovrebbe iniziare gią l’anno prossimo dopo un “arresto a freddo” che sarą raggiunto entro la fine di quest’anno.
Al fine di recuperare il combustibile nucleare fuso, verranno impiegati robot ed altri mezzi per decontaminare l’interno degli edifici dei reattori prima di di riparare le parti danneggiate dei vasi di contenimento. Inoltre, per poter bloccare la fuoriuscita di radiazioni, i vasi di contenimento verranno riempiti di acqua, in modo tale che le attivitą di recupero del combustibile nucleare fuso potrebbero essere avviate poco dopo il 2022.
I danni al carburante nelle piscione di combustibile nucleare esaurito sono relativamente minori ma le gru esistenti, non possono essere utilizzate per il suo recupero, in quanto le strutture dei rettori, ad eccezioni di quelle del n.2, sono state gravemente danneggiate dalle esplosioni di idrogeno. Pertanto dovranno essere installate nuove gru speciali per il recupero graduale del carburante, dopo il 2015, dopo l’allestimento di un impianto di stoccaggio temporaneo nei pressi del reattore n.4.

Alle luce del fatto che ci sono voluti circa 20 anni per recuperare tutto il combustibile presso il complesso nucleare di Three Mile Island, il progetto stima in “almeno 30 anni, il completamento delle misure di smantellamento dei reattori di Fukushima.

Riporta il progetto: Al fine di smantellare i reattori il pił presto possibile č necessario:
1) Accettare positivamente opinioni di esperti stranieri
2) Dare risposte chiare nel caso i piani non dovrebbero avanzare correttamente
3) Dare prioritą alla ricerca ed allo sviluppo di pianificazioni effettive delle attivitą da svolgere sul posto
4) Dare sviluppo all’ingegneria del Paese.

Nell’impianto di Fukushima, il lavoro di smantellamente deve essere effettuato sui quattro reattori, pressochč contemporaneamente, quindi č probabile che questa missione diventi estremamente difficile. Per questo motivo, il progetto dice che “č necessario che i settori pubblico e privato uniscano le loro forze”.

Insieme all’Agenzia per la sicurezza nucleare, la relazione del governo sottolinea la necessitą di formare un’istituzione con il compito di verificare i progressi nelle attivitą di smantellamento.



>>>VEDI ANCHE:
Fukushima, l'ipoteca su futuro
"Trent'anni per bonificare"
Tempi lunghissimi per smantellare i reattori dell'incidente dell'undici marzo scorso,. Ancora polemiche sui dati forniti dal governo


>>>VAI ALLO SPECIALE SUL DISASTRO NUCLEARE IN GIAPPONE
« Ultima modifica: 02 Nov 11, 13:31:40 pm da Administrator »